Alternanza scuola lavoro


video realizzato da uno studente per illustrare il suo percorso di alternanza

L'istituto è sempre stato particolarmente attento alle problematiche relative all'orientamento degli studenti e si è sempre attivato onde fornire strumenti utili per aiutare i ragazzi a scegliere in modo consapevole il percorso professionale o di studio da seguire. Proprio in quest'ottica si colloca il progetto di alternanza scuola lavoro ( percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento), che iniziando nelle classi terze per poi svilupparsi negli anni successivi, prevede la progettazione di un percorso formativo personalizzato dell'alunno, realizzato attraverso le diverse fasi di informazione-formazione orientamento e stage in azienda.

Tale attività mira a diffondere una cultura del lavoro e soprattutto a far conseguire agli alunni competenze professionali specifiche direttamente "sul campo"  realizzando una vera integrazione tra scuola e mondo imprenditoriale, dove i saperi appresi in aula si coniugano con competenze trasversali da mettere in atto e obiettivi comportamentali da acquisire.

Le aziende coinvolte sono di vario genere in relazione alla specificità dell'indirizzo di studi frequentato dagli studenti, al fine di consentire il raggiungimento delle competenze previste dalle linee guida ministeriali.

  • Per le classi terze si prevedono attività di informazione e formazione generale di almeno 10 ore e uno stage della durata di almeno 80 ore in aziende di settori diversi in relazione all'indirizzo di studio.
  • Per le classi quarte si prevedono Attività di informazione-formazione specifica di almeno 40 ore e uno stage della durata di almeno 80 ore in aziende di settori diversi in relazione all'indirizzo di studio.
  • Per le classi quinte si prevedono attività di formazione specifica e simulata di almeno 25 ore e stage presso diverse facoltà universitarie ( prevalentemente con finalità di orientamento alle scelte da fare dopo il diploma)

L'istituto assicura il tirocinante che svolge lo stage contro la responsabilità civile. Per ogni studente è redatto un patto formativo con l'indicazione sia delle modalità di svolgimento dello stage (durata, orario, sede di lavoro) che delle competenze e degli obblighi previsti

Poiché lo stage costituisce a tutti gli effetti un momento diverso di apprendimento e di tempo scuola sono previste regole ben precise per eventuali assenze e ritardi.

Ciascuno studente durante lo svolgimento dell'attività lavorativa deve compilare un libro di bordo dove riporta le varie attività svolte e una scheda di autovalutazione in cui esprime un giudizio articolato sul percorso di orientamento svolto.

Sia il tutor scolastico che il tutor aziendale compilano una specifica scheda di valutazione.

Per gli stage che vengono svolti, in parte, durante le vacanze estive la valutazione farà parte del percorso dell'anno successivo.

Tutta l'attività svolta dagli alunni deve essere riportata in un portfolio personale compilato dallo studente, che sarà presentato all'esame di stato e che potrà essere allegato al curriculum vitae.

 

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie